Milan-Torino, precedenti e probabili formazioni

Milan-Torino potrebbe avere un peso specifico nella corsa rossonera verso il piazzamento in Champions League. La sconfitta dell’Inter a Torino, regala infatti a Rino Gattuso la possibilità di tenere il quarto posto e di avvicinare addirittura il terzo: attualmente in mano alla seconda squadra di Milano. Alla vigilia della sfida di San Siro con i granata di Walter Mazzarri, il tecnico milanista ha così messo in guardia i suoi ragazzi e spiegato perché, in questo momento, non vuol guardare al terzo posto dei nerazzurri.

Affronteremo un Torino che ha qualità, non per nulla hanno un buon passo in trasferta – ha spiegato Gattuso in conferenza  stampa – E‘ una squadra che ci può mettere in difficoltà. Dovremo fare attenzione in tutto e cercare di non dar loro campo e farci attaccare“. Il Milan arriva alla sfida forte anche dei precedenti. Il Diavolo non perde infatti in casa contro il Torino dal 1985: da allora per i rossoneri 15 successi e sette pareggi.

Obiettivo Champions League

Il terzo posto? No, non ci penso. Sono concentrato solo sulla sfida con i granata – ha continuato RinghioStare attaccati all’Inter è uno stimolo extra, ma da parte mia non c’è l’obiettivo di finire davanti. Io penso solo a migliorare la mia squadra e a centrare l’obiettivo finale. Farei una firma grossa come questo tavolo per tornare in Champions League a fine stagione“.

Reduce dal pareggio beffa contro la Lazio e dalla vittoria con il Parma, il Milan dovrà dunque cercare di prendere i tre punti anche con i piemontesi: “Non abbiamo ancora fatto nulla, ma dobbiamo continuare su questa strada. Servirà massima attenzione, ma è normale che per avvicinarci alle big servirà ancora crescere molto“.

Le probabili formazioni

Milan (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, R. Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Higuain, Cutrone. Allenatore: Gattuso.

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Meitè, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti. Allenatore: Mazzarri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *