Milan, la strada per l’Europa che conta passa da Roma

Dopo il pareggio in campionato e la vittoria in Coppa Italia contro il Napoli, per il Milan c’è l’ennesimo esame di maturità: questa volta contro la Roma. Nonostante il momento negativo della squadra di Di Francesco, per i rossoneri non sarà però una passeggiata, come ha candidamente ammesso Rino Gattuso nella conferenza stampa della vigilia: “Bisogna cavalcare l’onda dell’entusiasmo, ma dobbiamo stare attenti perché la Roma ha grandi giocatori. Non attraversa un buon momento, ma nelle difficoltà tira sempre fuori buone prestazioni”.

I problemi della Roma

Di fronte ad un avversario a caccia di un pronto riscatto, e in attesa dell’altro match chiave con la Lazio del 14 aprile a San Siro, Romagnoli e compagni dovranno dunque fare una partita attenta e cinica, con la consapevolezza che una rete potrebbe far crollare una difesa giallorossa apparsa anche a Firenze molto debole psicologicamente. Inutile dire che in palio ci sono punti molto pesanti per la Champions League. “Con la Roma partita spartiacque? E’ importante, come ormai lo saranno tutte – ha aggiunto Gattuso – Il Milan è uscito rinforzato dal mercato, ma voglio vedere la stessa voglia di queste settimane”.

L’importanza del reparto difensivo

Nello scorso febbraio furono le reti di Cutrone e Calabria a regalare i tre punti al Milan, al termine di una partita giocata con grande concentrazione dai ragazzi: soprattutto in difesa, dove la coppia formata allora da Bonucci e Romagnoli riuscì a tenere lontani gli attaccanti giallorossi. Una prova difensiva di spessore, come quelle che la squadra di Gattuso è riuscita a fare nelle ultime otto partite di questo campionato, conquistando il primato di squadra che ha subito meno gol (solo 3) in Serie A da inizio dicembre ad oggi.

Le possibili formazioni

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Fazio, Manolas, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko. All. Di Francesco

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetá; Suso, Piatek, Calhanoglu. All. Gattuso

Arbitro: Fabio Maresca

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *