Lazio-Milan: precedenti, formazioni ufficiali, tabellino e pagelle

Allo stadio Olimpico di Roma ci sono in palio punti importanti per la zona Champions League. Ad un solo punto dal quarto posto della Lazio, i rossoneri di Rino Gattuso sperano dunque nel sorpasso nonostante le assenze importanti che hanno decimato la rosa milanista: “Abbiamo tanti giocatori fuori e molti giocano fuori ruolo, ma questo non deve essere una scusa – ha spiegato il tecnico in conferenza stampa – In questo momento dobbiamo dare tutti qualcosa in più. Dobbiamo stringere i denti e migliorare la classifica”.

I precedenti tra Lazio e Milan

Nel corso di questo campionato, il Milan ha vinto solo in due occasioni in trasferta (a Reggio Emilia e a Udine), ottenendo anche 2 pareggi e altrettante sconfitte. Come ricordato da Opta, sono 150 i precedenti in Serie A tra Lazio e Milan, con 28 successi dei padroni di casa, 58 pareggi e ben 64 vittorie per i rossoneri. Biancocelesti che hanno battuto il Milan solo due volte negli ultimi dieci scontri diretti (2 vittorie, 4 pareggi, 4 sconfitte).

L’obiettivo di Gattuso

Dopo aver parlato anche di Zlatan Ibrahimovic, sempre più vicino al clamoroso ritorno a Milano, Gattuso ha poi fatto la radiografia ai suoi ragazzi: “Ho visto nella squadra molta voglia di far bene – ha aggiunto Ringhio – All’inizio giocavamo un buon calcio e non riuscivamo a vincere le partite. Quest’anno giochiamo meno bene ma abbiamo fatto più punti. È da un po’ di tempo che non vedevo lavorare la squadra in maniera così viva, mi è piaciuto molto lo spirito degli ultimi giorni a Milanello, sono decisamente soddisfatto”. A dirigere Lazio-Milan sarà Luca Banti della sezione di Livorno. Con l’arbitro toscano i biancocelesti non hanno ottimi precedenti: 7 vittorie, 4 pareggi e 13 sconfitte.

Le formazioni ufficiali

Lazio (3-5-2) Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto, Immobile

Milan (3-4-2-1) Donnarumma; Abate, Zapata, Rodriguez; Calabria, Kessiè, Bakayoko, Borini; Suso, Calhanoglu; Cutrone

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *