Gli strappi di Castillejo e i muscoli di CR7

 

A Siviglia ci giochiamo tanto. Lo ha detto anche Gattuso e in effetti non ci voleva molto per arrivare a questa conclusione. Bisogna vincere e basta, perché ci giochiamo il rischio di dover conquistare la qualificazione ad Atene nell’ultima giornata disponibile e in uno stadio molto più rovente di quello del Betis. Il nostro credito europeo passa dunque dalla città spagnola e da una squadra che, per come sta giocando nella Liga, è paragonabile al nostro Frosinone. 

In Europa ci arriviamo dalle tre vittorie di fila in campionato, ma anche dai numerosi infortuni che hanno condizionato il lavoro di Gattuso in questi ultimi giorni. La curiosità di tutti quanti è dunque vedere come (e con che giocatori) farà giocare la squadra il tecnico, tenendo presente che tra pochi giorni ci sarà anche l’appuntamento con la Juventus e CR7. Ci sarà un po’ di turnover, così come pare probabile il rientro di Calhanoglu.

L’assenza di Samu

Quello del turco può essere un recupero importante solo se Hakan torna a giocare come sa fare. In caso contrario, saremo tutti qui a rimpiangere anche lo stesso Castillejo: indisponibile per squalifica. L’utilizzo dello spagnolo sarebbe forse stato più congeniale. L’ex Villarreal è infatti in questo momento l’unico giocatore della rosa milanista in grado di garantire quello strappo in mezzo al campo che dalle parti di San Siro si è visto sempre meno sin dall’addio doloroso di Ricardo Kakà. 

Samu è uno dei pochi a puntare l’avversario, provare il dribbling e a scappare a gran velocità. Certo, gli manca ancora il veleno sottoporta, ma la sua indole di provare a giocare in verticale è un pregio non da poco, in una formazione che gioca prevalentemente per vie orizzontali. “Alla Juventus ci penseremo dopo Siviglia”, ha spiegato infine Gattuso. E in effetti è meglio così. Meglio non pensare subito ai muscoli e alle giocate di Cristiano Ronaldo. Per farci venire il mal di testa c’è sempre tempo.

Le probabili formazioni

BETIS (3-5-2): Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Barragan, Lo Celso, Carvalho, Canales, Junior; Loren, Sanabria.

MILAN (3-5-2): Reina; Musacchio, Zapata, Rodriguez; Borini, Kessiè, Bakayoko, Calhanoglu, Laxalt; Suso, Cutrone.

 

(Foto da Instagram Samu Castillejo)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *