Bonaventura lascia il Milan: “Non dimenticherò mai il boato di San Siro”

Giacomo ‘Jack’ Bonaventura meritava di chiudere l’esperienza al Milan in modo diverso. Con qualche soddisfazione in più e con uno stadio pieno, in occasione dell’ultima partita con il Cagliari. Invece se ne andrà esattamente come è arrivato: in punta di piedi e senza squilli di trombe. Quella sera afosa dell’estate 2014, quando Galliani lo fece firmare dopo il flop dell’affare Biabiany e poco prima del gong finale del mercato, nessuno si era infatti scaldato più di tanto per il centrocampista marchigiano. Le lacrime di felicità che Bonaventura versò quella sera, sono le stesse lasciate sul campo di San Siro al termine del sfida con il Cagliari. Jack ci lascia dopo sei stagioni, 184 partite, 30 assist e 35 gol, uno di questi fondamentale per vincere l’ultimo trofeo rossonero: la Supercoppa Italiana di Doha del 2016. Avrebbe meritato un addio diverso, invece si è dovuto accontentare dei saluti dei tifosi attraverso i social. Ciao Jack, grazie di tutto e in bocca al lupo.

Il saluto di Bonaventura via Instagram

Ho vissuto un sogno. Gli anni passati al Milan sono stati un’esperienza indimenticabile. Voglio ringraziare tutte le persone con cui ho condiviso questa fantastica avventura: presidenti, dirigenti, allenatori, compagni di squadra, medici e fisioterapisti. Grazie anche a tutti coloro che lavorano ‘dietro le quinte’ a Milanello, sono loro il vero motore del Milan, grazie a loro ogni giorno ci sentiamo a casa, in famiglia. Grazie a tutti i tifosi milanisti, che ci hanno sempre sostenuto, nei momenti belli e in quelli più duri: il boato di San Siro è qualcosa di speciale, che non dimenticherò mai. Sarete sempre nel mio cuore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *