Bologna-Milan, precedenti e probabili formazioni

 

 

Archiviata non senza dolore la sconfitta di Atene (“E’ una cicatrice“, ha detto Gattuso in conferenza stampa), il Milan è alla vigilia della prima di quattro partite (Bologna, Fiorentina, Frosinone e Spal) tutte sulla carta alla portata. Per chiudere al meglio il 2018 e blindare il quarto posto, servirà però una squadra diversa da quella scesa in campo in Grecia: a cominciare dalla trasferta in casa di Pippo Inzaghi. “Dobbiamo essere belli svegli e stare sul pezzo, serve veemenza e rabbia – ha spiegato Ringhio, a poche ore dal match di Bologna – E’ una gara fondamentale, per capire se sappiamo reagire e soffrire“. I precedenti sorridono al Milan, poiché nelle ultime cinque gare giocate al Dall’Ara sono arrivate 4 vittorie e un pareggio.

Le scelte di Gattuso

Rispetto alla sfida di Europa League, vedremo una squadra molto simile a quella scesa in campo ad Atene. L’unica novità sarà probabilmente rappresentata dal ritorno dal primo minuto di Suso, con Castillejo che sarà in panchina insieme a Romagnoli e Musacchio: entrambi disponibili e convocati dal tecnico rossonero. “Atene resta una cicatrice ma dobbiamo guardare avanti – ha aggiunto Gattuso – Non voglio ricadute sul polpaccio per Romagnoli, vediamo se domani sarà della gara. Anche Musacchio torna da un infortunio non banale, ma non bisogna aver fretta a buttarli subito dentro. Stanno bene e per noi sono fondamentali“.

Ultima chiamata per Calhanoglu

Insieme ad Higuain il più criticato dopo la disfatta contro l’Olympiacos, Hakan Calhanoglu potrebbe comunque partire dall’inizio anche contro i rossoblu: “Devo capire se la stanchezza è mentale o fisica. Se fosse fisica, lo farò sedere in panchina. Se invece, come credo, è solo di questione di testa, devo essere bravo io ad entrargli nel pensiero e farlo valorizzare – ha concluso Gattuso – Higuain? Il primo deluso di questa situazione è lui. Abbiamo bisogno dei suoi gol ma deve darci qualcosa a livello di carattere ed esperienza. Nei momenti di difficoltà c’è bisogno della sua leadership“.

Le probabili formazioni

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Nagy, Orsolini, Dijks; Santander, Palacio. A disposizione: Da Costa, Santurro, Gonzalez, De Maio, Paz, Krejci, Mbaye, Destro, Okwonkwo, Dzemaili, Svanberg, Falcinelli. Allenatore: Filippo Inzaghi.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Higuain, Cutrone. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Josè Mauri, Castillejo, Conti, Romagnoli, Bertolacci, Montolivo, Musacchio, Simic, Halilovic, Laxalt. Allenatore: Gennaro Gattuso.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *