Boban: “Il Milan è la più grande sfida sportiva della mia vita”

A poche ore dalla prima conferenza stampa di Marco Giampaolo e da quel grido di battaglia che già piace al popolo milanista (“Testa alta e bel gioco“), Zvone Boban ha nuovamente invitato i tifosi del Milan a pazientare e a fidarsi del nuovo corso rossonero. Lo ha fatto a margine del primo giorno di raduno della squadra in quel di Milanello: “Il Milan è una grande sfida. Forse la più grande sfida sportiva della mia vita“. Uomo tutto d’un pezzo e dirigente capace (alla Fifa hanno infatti tentato in tutti i modi di incatenarlo alla sua scrivania), Zorro si è fatto portavoce del progetto di Elliott e di Paolo Maldini, mettendoci come sempre la faccia.

Il percorso difficile di Boban

Non avrei potuto vivere con me stesso se non c’avessi provato – ha spiegato il nuovo Chief Football Officer – Per questo sono qua, per provare a dare quello che so fare. Paolo mi ha chiamato, perchè Leonardo stava lasciando e aveva bisogno di un supporto diverso, di condividere con qualcuno che gli potesse dare una mano. Ho parlato anche con Gazidis, ma sinceramente ho capito dal primo momento che avrei accettato la proposta del Milan. Già un anno fa c’era stata una telefonata, ma non era il tempo giusto“. Ad attendere Boban e la dirigenza rossonera, c’è però un percorso difficile e pieno di insidie.

Il mercato rossonero

Tra i compiti del nuovo braccio destro di Paolo Maldini, anche quello di scegliere bene durante questa campagna trasferimenti estiva: “Sostenibilità non vuol dire non essere ambiziosi. Sognare con i piedi per terra è d’obbligo ed è da gente responsabile – ha spiegato Boban – Questa proprietà ha ambizioni molto più grandi di quanto la gente pensi. Non sarei qui, altrimenti. Non posso promettere un grande colpo ai tifosi. Cercheremo magari anche di farne più di uno. Colpo può voler dire tutto e niente, devono essere giocatori funzionali al gioco di Giampaolo. Lui ci ha chiesto dei profili, noi cercheremo di dare massima qualità ai profili richiesti“.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *