Presidente Scaroni, noi non tiferemo mai Inter

Il presidente Paolo Scaroni, oltre ad essere un abile manager dal curriculum impeccabile, è anche e soprattutto un uomo che ha a cuore il Milan: una passione dimostrata non solo nella precedente gestione cinese, ma anche durante l’epopea vincente dell’amico Silvio Berlusconi. Tornato davanti ai microfoni nelle scorse ore, il numero uno rossonero ha così parlato di diversi argomenti riguardanti il mondo Milan.

Abbiamo infatti apprezzato le sue parole su Gattuso, applaudito l’eleganza dialettica con cui ha “salutato” Higuain, sottolineato la chiusura totale di fronte ad un’eventuale offerta di mercato per Donnarumma ed infine seguito con interesse le dichiarazioni relative al futuro di San Siro. Ma proprio in relazione alla partnership con l’Inter per i lavori del Meazza, Scaroni è però scivolato su un tema che non non può essere condiviso da nessun tifoso milanista.

Scaroni e il tifo per l’Inter

A differenza di Roma, chi è tifoso del Milan non odia chi tifa Inter – ha spiegato il presidente del Milan, ad un recente evento promozionale al quale partecipava anche il suo collega interista – Io non la penso così: un giorno dinanzi a dei tifosi rossoneri ho detto che se vedo una gara di Champions in cui si sfidano Inter e Tottenham, e il Milan non c’è, io tengo per l’Inter. Noi non abbiamo a Milano questa antitesi, per fortuna”.

Vede, caro presidente Scaroni. Non è odio: è vero. E meno male, perché non è certo una bella parola. Ma è certamente fastidio e repulsione quella che proviamo quando vediamo in campo la seconda squadra di Milano. E nessuno di noi può certo dire che ha tifato per i colori nerazzurri, in occasione della sfida di Champions League dello scorso settembre tra l’Inter e la squadra londinese. Noi non abbiamo cugini, e non vogliano nemmeno averne.

Non è possibile tifare Inter, presidente Scaroni. Neanche per sbaglio, neanche quando scende in campo in Europa. Noi siamo diversi da loro, dal loro modo di essere Bauscia: uno stile di vita che portava orgogliosamente in giro Peppino Prisco con le sue battute sulla Juventus e sui nostri colori. “Prima di morire mi faccio la tessera del Milan, così sparisce uno di loro”. E poi ancora: “Se stringo la mano a un milanista mi lavo le mani”. Servono altre parole per spiegare il perché non tiferemo mai per l’Inter?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *